Announcement

Collapse
No announcement yet.

acquari giaponesi

Collapse
X
 
  • Filter
  • Time
  • Show
Clear All
new posts

  • acquari giaponesi

    http://www.zeovit.com/forums/showthread.php?t=1777

    be certo che con i giochi di luce ci sanno davvero fare

    ciao da blureff

  • #2
    Purtroppo anche col traduttore è difficile capire tutto, soprattutto per quanto riguarda l'illuminazione.

    La "trave portante" è costituita da tre fari da 250W, ma quei 4 spot più grandi e due più piccoli non riesco a identificarli con qualcosa di commercialmente disponibile.

    Ad ogni modo, la luce proiettata da tante fonti diverse, orientate con diverse angolazioni sull'acqua, sicuramente viene scomposta in maniera molto eterogenea con la rifrazione dell'acqua. Questo potrebbe stimolare più gradazioni di colore rispetto ad un fascio che penetra con un angolo di rifrazione. Cosa ne pensate?

    :rainbow:

    Comment


    • #3


      oh...non rispondete tutti assieme, non riesco a capire nulla, se nò!

      Comment


      • #4
        Originally posted by pygoplites
        ...la luce proiettata da tante fonti diverse, orientate con diverse angolazioni sull'acqua, sicuramente viene scomposta in maniera molto eterogenea con la rifrazione dell'acqua. Questo potrebbe stimolare più gradazioni di colore rispetto ad un fascio che penetra con un angolo di rifrazione. Cosa ne pensate?

        :rainbow:
        Mah... :music: visto che spesso si perde tempo a scrivere tante fregnacce, mi sembra strano che si sottovaluti l'aspetto della diversificazione della fonte luminosa, anche perchè, non so se notate, ma vasche con poche origini luminose (il 99,9% di noi) hanno animali con una banda cromatica dominante (molto verde, oppure molto blu/azzurro, oppure, più raramente e con poche sfumature, colori caldi) la vasca del link, ha colori decisamente più vari e privi di un filo conduttore cromatico. Accanto a un bel giallo polenta, si vede un rosa chiaro ed un verde intenso, cose che solo chi ha i lumenarcIII (...che frazionano la fonte luminosa come null'altro) riesce ad ottenere. Meditate gente, meditate.

        Possibile che un argomento che dovrebbe far sbizzarrire chi ama le plafo fai da te cade nel dimenticatoio?

        Ciao :rainbow: :rainbow: :rainbow:

        Comment


        • #5
          :cursin: :playboy: :bootyshak


          Hai capito pigo ????

          Comment


          • #6
            Ciao Pygo,

            purtroppo di illuminazione capisco poco, mi limito ad utilizzare soluzioni largamente sperimentate.

            Per quel che riguarda il tema dei colori di quelle vasche ritieni che siano solo effetto delle diverse angolazioni in cui sono posti i fari o anche al tipo di luce utilizzata? Non sono lampade "speciali"?

            Mat

            Comment


            • #7
              Originally posted by Mat
              ...ritieni che siano solo effetto delle diverse angolazioni in cui sono posti i fari o anche al tipo di luce utilizzata? Non sono lampade "speciali"?

              Mat
              Ciao Mat,

              Entrambe le cose.
              Sicuramente illuminare con spettri diversi si può considerare come una prima e grossolana diversificazione della luce, ma la quantità delle fonti luminose potrebbe generare quella "sintonia fine" dei pigmenti. Il mio è solo un parere da osservatore, ma è la luce che stimola i pigmenti: tante fonti diverse e tanti angoli diversi di diffrazione mi sembra verosimile che stimoli diversi pigmenti. Non vi è mai capitato di spostare un corallo e vederlo cambiare completamente colore?

              Ciao

              PS
              C'é nessuno che mi viene in aiuto, magari con qualche parere un po' più documentato? :afro:

              Comment

              Working...
              X